La nostra storia...

Tappe Significative in 200 anni di cammino


1793, settembre:
Ancora studente a La Morra fondò la Compagnia della Gioventù di San Luigi Gonzaga, detti i “Luigini”.
Compagnia approvata dal Vescovo Allaria nel 1796 e subito diffusasi in molte parrocchie della diocesi Albese.
1799, marzo 19:
Rubino viene ordinato sacerdote all’età di 23 anni con questo mandato:
“Andate nel vostro paese natale e siate un vero rubino per la chiesa”.
1800 - 1840:
Don Rubino si dedica all’istruzione della gioventù: maestro delle classi elementari nella scuola inferiore di latinità (abilitato all’Università di Torino nel 1823).
Dopo il 1826 viene nominato Delegato della riforma per il mandamento di La Morra. Molto attento alla didattica e al collegamento con le famiglie.
Dal 1840 per motivi di salute lascia l’insegnamento nelle scuole.
1809:
Con il fratello, Angelo Tommaso, fa visita al Papa Pio VII prigioniero di Napoleonea Savona.
Organizza a La Morra turni di preghiera per la libertà della Chiesa e del Papa.
Davanti a Gesù Eucaristia matura il proposito di istituire una famiglia religiosa femminile.
1815, ottobre 15:
Fonda a La Morra, tra tante difficoltà e in segreto, la Congregazione delle Suore Oblate di San Luigi Gonzaga, le “Luigine”.
Totalmente donate per la gloria di Dio e l’utilità del prossimo.
Per la Pace nella chiesa e nelle nazioni.
Per assistere, istruire ed educare le figlie povere.
Povere esse stesse, guadagnandosi il pane con il proprio lavoro.
La loro divisa, la carità e la santa purezza, Loro esempio e patrono San Luigi Gonzaga.
1818-1819:
Consegna le prime “Regole” della nuova Congregazione al Vescovo di Alba Mons. Antonio Nicola (la diocesi era ristabilita dopo la soppressione napoleonica). La Congregazione viene riconosciuta dal Vescovo il 26 novembre 1819.
1826, luglio 30:
La Congregazione il riconoscimento civile della Congregazione da parte di Re, Carlo Felice.
1827:
Viene accolta la prima ragazza orfana: Giuseppa Oberto, di Vigevano.
Nello stesso anno la Congregazione ottiene l’approvazione definitiva da parte del Vescovo Costanzo Michele Fea, amico del Rubino.
1836, agosto 18:
A La Morra, muore la cofondatrice sr. Teresa Moscone all’età di 66 anni.
1839:
Don Rubino stila le Costituzioni/Regole definitive.
1839:
Le “Luigine” giungono a Mortara e nel 1841 a Belgirate, diocesi di Novara.
1848:
Alcune Suore sono mandate ad Alba per studiare nella Scuola di Metodo e per ottenere il diploma per l’insegnamento.
1851:
Iniziano la loro missione nella Scuola Comunale di La.
1853:
Don Giovanni Battista Rubino muore all’età di 77 anni.
1861, novembre 14:
Muore la cofondatrice sr. Maddalena Caminale all’età di 87 anni.
1873:
Le Leggi Civili impongono la riduzione della Congregazione ad Opera Pia.
1874:
Un gruppo di Suore non accetta tale condizione e iniziano una nuova comunità in Acqui Terme accolte dal Vescovo Giuseppe Marello (che diventerà santo) Le “Luigine” sono a Quaranti, Castelrocchero e Maranzana.
1898:
Per il “ramo di La Morra” viene spostata la Sede Centrale ad Alba (dal 1933 Casa Generalizia).
1900:
Primo servizio alla Casa di cura di Via Giraudo ad Alba.
1916, luglio:
Ha inizio dell’attività infermieristica per l’assistenza ai soldati, feriti o ammalati che dal fronte di guerra venivano traslocati negli ospedali militari di Alba.
1938:
Riunificazione dei “due rami” con Casa Generalizia in Alba, Via Senatore Como 1.
1939:
Primo tentativo di inoltrare la Causa di Beatificazione di Don Rubino (sospesa per la guerra).
1948, aprile 29:
La Congregazione ottiene il decreto di lode dalla Santa Sede. Il riconoscimento della personalità giuridica avviene il 21 aprile 1949.
1953:
Centenario della morte del Fondatore.
1956:
Le “Luigine” iniziano la missione in Pakistan orientale, oggi Bangladesh.
1958, gennaio 29:
La Congregazione ottiene l’approvazione pontificia.
1958:
Inizio del della missione e del servizio agli emigrati in Svizzera.
1959, maggio 30:
Apertura del Processo Informativo sul Rubino (28 sessioni).
1965-66, ottobre 21:
Ripreso e concluso il processo diocesano e il materiale viene inviato a Roma.
1967:
Inizio della missione in Brasile in collaborazione con i sacerdoti diocesani albesi.
1969:
Nella canonica di La Morra viene scoperto il plico del “Diario memorie” di don Rubino.
1971:
Inizio della missione in India.
1984:
Inizia a Roma il processo apostolico.
1992, giugno 13:
Don Rubino viene proclamato Venerabile.